Consolidamento strutturale degli edifici

Il consolidamento strutturale degli edifici ad uso civile è sempre più richiesto, soprattutto nelle aree a rischio sismico.

L’intervento di miglioramento consiste nell’eseguire una o più opere che interessano i singoli elementi strutturali dell’edificio per ottenere un maggior grado di sicurezza, senza modificarne in maniera sostanziale il comportamento globale.

Il rinforzo strutturale trova grande applicazione anche nell’ambito del restauro degli edifici storici, in questi casi l’intervento è particolarmente delicato e richiede specifiche competenze.

Siamo specializzati in condomini ed abbiamo eseguito decine di interventi di consolidamento a Bologna e provincia, contattaci per maggiori informazioni o per un preventivo.

A seconda del materiale di costruzione dell’edificio, è possibile intervenire con specifiche tecniche di consolidamento.

Rinforzo di strutture in muratura con fibre di carbonio ed altri materiali compositi

  • Restauro edifici storici e monumentali

    Tecnocem è specializzata nel miglioramento o adeguamento antisismico degli edifici storici e monumentali in muratura. I nostri interventi vengono eseguiti nel massimo rispetto dell’integrità strutturale e architettonica dell’immobile. Le tecniche per il consolidamento in questi casi sono:

    • riconsolidamento di murature e intonaci con iniezione di malte o resine epossidiche
    • risarcitura di crepe o lesioni con barre di carbonio o acciaio
    • ancoraggio della struttura lignea di copertura con le pareti perimetrali
    • fasciatura della cortina muraria con tessuti per impedire spanciamenti (muro che sporge, “spancia”) e ribaltamenti (collasso di parte della muratura)
    • ammorsamento delle pareti con fibre di carbonio
    • rinforzo strutturale di pareti e solai con lamelle di acciaio (sistema CAM)
    • rinforzo strutturale delle pareti portanti utilizzando placcaggi con betoncini armati e/o intonaci fibrorinforzati e l’utilizzo di reti in materiali resistenti come acciaio, fibre di vetro, carbonio, materiali aramidici o materie plastiche opportunamente ancorate alle strutture.
  • Consolidamento di volte e archi

    Nel caso di rinforzo antisismico di volte e archi all’estradosso (superficie esterna della volta) e all’intradosso (superficie interna della volta), Tecnocem può ricorrere a:

    • tessuti uni-bidirezionali, quando l’elemento strutturale perde la sua funzionalità e si innescano cinematismi di collasso per la formazione di cerniere
    • rinforzi in materiali compositi all’intradosso o all’estradosso per rinforzare la struttura portante senza sovraccaricarla
  • Placcaggi di murature

    Le murature, anche di interesse storico, possono essere rinforzate attraverso la fasciatura con tessuti, che impedisce spanciamenti e l’ancoraggio tra pareti utilizzando barre in carbonio, per evitare ribaltamenti totali o parziali.

Rinforzo strutture lignee

Le travi possono essere rinforzate nella massima sicurezza e velocità applicando lamelle o tessuti in carbonio (rinforzo intradossale) o con l’inserimento in fessura di lamelle pultruse in carbonio.

L’inserimento di lamelle in carbonio avviene in più fasi: per prima cosa si esegue un taglio con spessore di circa 2 mm nella trave con la sega circolare, poi si procede con la colatura di un’apposita resina epossidica e l’inserimento della lamella. Il risultato finale è quasi invisibile perché il taglio praticato nella trave è molto piccolo.

Rinforzo delle strutture in cemento armato

Le travi in cemento armato possono essere rinforzate a momento positivo, negativo e a taglio con lamelle di fibre in materiale composito.

I pilastri e le colonne invece possono essere rinforzati e confinati con tessuti.

I nodi strutturali tra travi e pilastri possono essere staticamente rinforzati e consolidati con l’utilizzo di lamelle o tessuti di carbonio o materiali pultrusi opportunamente sagomati e sovrapposti (incrociati).

I solai in latero cementizio possono essere consolidati con un rinforzo di pochi millimetri, facile da nascondere con successiva applicazione di un intonaco di tipo civile, ottenendo un consistente aumento di carico della struttura ma con la minima invasività dell’intervento.

Interveniamo anche per:

  • rinforzare i solai industriali in caso di cambio destinazione d’uso, in questo caso è possibile incrementare la portata dei solai e applicare un trattamento superficiale ignifugo
  • l’adeguamento funzionale e statico 

Ti potrebbe interessare…