Facciata condominiale: ripristino degli intonaci, ripristino del calcestruzzo e delle murature

Le facciate condominiali possono essere in muratura o in calcestruzzo. A seconda del materiale, cambiano tecniche e prodotti per il ripristino dell’intonaco, perché caratterizzati da un diverso tipo di degrado.

Accade spesso che, per inesperienza o scarsa conoscenza dei materiali, un edificio in muratura venga trattato con le stesse tecniche usate per il restauro delle facciate in calcestruzzo: intonaci a base cementizia, che dopo qualche decennio si crepano e si staccano, perché non sono compatibili con i materiali antichi dell’edificio.

Soprattutto in caso di restauro di edifici storici, è molto importante affidarsi ad un’azienda esperta, che conosca i materiali e le loro caratteristiche.

Le facciate condominiali possono essere in muratura o in calcestruzzo: a seconda del materiale di costruzione utilizzato, cambiano tecniche e prodotti per il ripristino dell’intonaco.

Una malta cementizia applicata ad un edificio antico può portare a distacchi e alla formazione di sali, perché è poco traspirante.

Tecnocem - Ripristino dell'intonaco di un condominio in muratura

Condomini storici: ripristino dell’intonaco ammalorato

Le principali cause di degrado dell’intonaco di un edificio storico sono:

  • umidità di risalita 
  • azione degli agenti atmosferici (particolati e anidride carbonica)
  • intonaco non adatto al supporto murario dell’edificio

In particolare la scelta dell’intonaco è molto importante: una malta cementizia applicata ad un edificio antico può portare a distacchi e alla formazione di sali, perché è poco traspirante.

Facciate dei condomini moderni: ripristino del calcestruzzo ammalorato

In molti ci contattano per il ripristino del “cemento armato” e del calcestruzzo, che vengono danneggiati dagli eventi atmosferici, ma anche da altri fattori legati alle caratteristiche del fabbricato.

Nel caso di facciate con telaio portante in calcestruzzo armato e tamponamenti in laterizio le cause principali di degrado sono:

  • corrosione prodotta dall’anidride carbonica presente nell’aria
  • materiale di qualità scadente
  • difetti di impermeabilizzazione 
  • presenza di elementi architettonici che favoriscono il ristagno dell’acqua

In questi casi si verificano soprattutto alterazioni cromatiche della facciata causate dal dilavamento prodotto dall’acqua piovana, che portano alla formazione di muschi e all’erosione dell’intonaco.

Potrebbe interessarti leggere come abbiamo ricostruito la facciata in calcestruzzo del Condominio La Meridiana, più noto come “Grattacielo di Bologna” e del Condominio Steccone in via Lorenzetti.

Tecnocem è un’impresa edile di Bologna che da oltre 30 anni si occupa di ristrutturazioni condominiali, di edifici storici e moderni

Intervento di ripristino facciata condominiale in calcestruzzo

Ripristino dell’intonaco esterno: a chi affidarsi?

La scelta dell’impresa che eseguirà la ristrutturazione può determinare il successo o l’insuccesso dell’intervento di ripristino, soprattutto se il condominio è di interesse storico.

Un’azienda che conosce bene materiali e tecniche, eseguirà le necessarie operazioni di risanamento prima di tinteggiare: bonifica dell’umidità, riparazione degli elementi in calcestruzzo, impermeabilizzazione di terrazze e balconi.

In oltre 30 anni di attività Tecnocem ha eseguito centinaia di interventi in condomini storici e moderni a Bologna e provincia. Contattaci per informazioni o per un preventivo.

Ti potrebbe interessare…